martedì 15 aprile 2008

Berlusconi III




Allora, non è possibile continuare a tenersi tutto dentro.Sento il bisogno di esprimermi perchè rosicare mi lacera dentro.
Da oggi mi apro sto blog per sfogarmi e scriverci le mie impressioni.
Ieri è stata la giornata che mi ha tolto ogni speranza....forse.
Vedo sempre le cose andare nella direzione contraria a quella che vorrei io, o mi informo male io, oppure non capisco tante cose.
Non capisco come possa vincere l'insulto al dialogo, l'interesse privato alla crescita comune, le candidature mafiose e condannate su quelle pulite di gente impegnata, la tessera 1816 massonica sulla laurea certificata in diritto, l'informazione veicolata sulla libera informazione, le leggi ad-personam sulle sentenze della corte di giustizia europea... non capisco niente...non capisco la vittoria dei fatti raccontati dalla televisione sui fatti che accadono nella vita reale.
C'hanno davvero preso tutto, c'hanno davvero preso tutto(ndr).
Fascisti e comunisti sono spariti dal parlamento, non sò se sia un bene in quanto persone cosi nel paese ci sono eccome; e negli estremi c'è sempre un pizzico di verità, di lotta generazionale, di poesia, di vite da film..
Neanche Napoletone a Waterloo avrebbe immaginato una cosa cosi!
Vivissimi complimenti alla Lega Nord e alla sua politica protezionistica, in leggera contraddizione col resto del mondo.
Cavoli ma la lega si batte per la secessione del NORD, l'mpa per l'autonomia del SUD, mentre il popolo delle libertà è formato da alleanza NAZIONALE e forza ITALIA, e hanno pure vinto!
Gloria ai vincitori e spazio all'azione, visto che la sinistra ha lasciato terreno molto fertile per le glorie personali dei nuovi comandanti.
Con i nostri pugni alzati ad illuderci beati...

5 commenti:

gufo ha detto...

il problema non è politico ma culturale. il degrado è nei valori della società. è su questo campo che berlusconi ha vinto. ha vinto maria de filippi, i pacchi, le veline, il grande fratello ecc.. ha vinto l'apparenza contro la sostanza, la vita facile contro il sacrificio, il nulla facentismo contro il lavoro, la finzione contro la realtà, l'ignoranza contro la cultura.

Schloss Adler ha detto...

Ha vinto la migliore incarnazione dell'italiano medio: furbetto, bugiardo, ignorante, mafioso e razzista. Per dirla alla Michele Serra, cafoni poveri che ambiscono a diventare cafoni ricchi, che non vogliono essere guidati dalle regole ma bensì da un capo.
Berlusconi è l'Italia, Berlusconi è gli Italiani. Purtroppo.

Alicesu ha detto...

Io niente pugno alzato, però capisco il tuo disappunto e la tua delusione.

Pietro B. ha detto...

Mai la speranza di deve lasciare.Mai!

Ci vogliono consumatori, telespettatori, e infarciti di cibo sempre più finto.

Occorre dall'opposizione a questo governo far rinascere una coscienza civile maggioritaria!

Un saluto e buon blog da Pietro Busalacchi

Elena ha detto...

oggi mi son sentita dire: ma dai! non è mica la fine del mondo!
Ecco...se per me la fine del mondo non era ancora giunta, è tosto arrivata in quel momento..mi sento tanto scema e tanto impotente...però, guarda, visitando il sito del nostro amico Pino sono giunta fino al tuo blog e anche se non ho idea di chi tu sia voglio dirti che sono contenta di averti letto...almeno non mi sento così sola. Io comunque non ci credo che siamo tutti amici di maria de filippi, che cerchiamo tutti un capo che ci dica cosa fare...facciamoci sentire!!